Eliche e corrosione galvanica

Lo strano caso dell’elica maledetta: un mattino di aprile alo la barca per le manutenzioni ordinarie e trovo una bella sorpresina…

La barca (Cranchi Endurance 39 del 1999) ha due Volvo Penta KAD 44 con piedi DuoProp ed eliche in alluminio: le eliche del piede destro sono a posto. L’elica poppiera del piede sinistro è a posto, con evidenti depositi di sale acido ma integra. L’altra elica (vedi foto) è COMPLETAMENTE andata. La corrosione galvanica ha distrutto l’elica anteriore…

eliche volvo

Eliche del piede sinistro

eliche volvo

Eliche del piede destro

 

 

 

 

 

 

 

PERCHE’ ??

Perchè solo una delle 4 eliche è completamente corrosa mentre le altre sono a posto?
Perchè 4 eliche sottoposte alle stesse identiche condizioni hanno reagito in modo così differente?
Cosa è successo all’elica anteriore del piede sinistro?
Procediamo allo smontaggio di tutte le eliche: quelle del piede destro risultano a posto, è saltato solo un pezzetto di vernice su una delle pale e ci sono lievi incrostazioni alla base delle pale.
L’elica poppiera del piede destro è in ordine: non ci sono vaiolature, ci sono un pò di concrezioni di sale acido che viene asportato con una spatola in plastica.
Procediamo alla pesatura per essere certi che la corrosione non sia interna: i valori sono quelli dell’elica nuova, quindi siamo a posto.

Dati per valutare il problema:

  1. Le eliche del piede DX sono PERFETTE
  2. La barca è stata lasciata con tutte le eliche in buono stato
  3. Le eliche del piede SX sono: la grande completamente corrosa, la piccola integra
  4. La barca è rimasta tutto l’inverno in acqua ma in ambiente elettricamente neutro. Abbiamo effettuato misurazioni con elettrodo a “Calomelano” (qui un paio di info) e non si rilevano flussi di corrente verso altri elementi come molo, barca a fianco, pezzi di metallo sul fondo etc.
  5. I due motori e quindi anche i piedi sono in continuità elettrica ma NON c’è passaggio di corrente fra i due motori/piedi
  6. Gli anodi sacrificali sono consumati nella norma e in modo uguale fra i due piedi
  7. I piedi NON hanno subito corrosione galvanica

SOLUZIONE: COSA E’ SUCCESSO?

Il problema è il parastrappi dell’elica. Il parastrappi delle eliche Volvo Penta dovrebbe essere progettato per fare due cose: fare da parastrappi :-), isolare elettricamente il sistema
“elica (alluminio sfigato) – asse elica (acciaio temprato di rilevante spessore)”

eliche volvo

Il parastrappi è realizzato in gomma (in foto evidenziato dalla riga rossa), ma per sopportare l’elevato momento torcente gli ingegneri della Volvo l’hanno arricchita di… GRAFITE!

La Grafite è Carbonio puro e certamente sapete qual’è la conducibilità del Carbonio. Se non lo sapete andate a pescare con una canna in carbonio durante un temporale… 🙂 No, non fatelo, la conducibilità del Carbonio è molto alta 🙂 il primo fulmine che passa anche lontano non resisterà alla tentazione di scaricarsi su di voi ! 🙂
Il parastrappi è evidentemente difettoso, deve avere una concentrazione anomala di grafite o addirittura un “filone” immerso che mette a contatto elettrico diretto l’elica in allulminio con l’asse in acciaio… lasciate il sistema a mollo in acqua salina per un inverno intero ed il risultato è quello delle foto sopra.

Lascia un commento

*